Teste di cazzo

dickA me il cazzo piace, quando sta in mezzo alle gambe, non quando viene usato al posto del cervello. Oggi dopo quasi un mesetto di assenza sono tornata su Twitter e vi racconto cosa è successo dopo aver postato la foto della mia figa (link vietato ai minori! se cliccate su questo link vedrete proprio quello che vi aspettate di vedere! ).

Ovviamente sono stata contattata da parecchie persone, ma la cosa mi ha fatto piacere (beh se pubblichi la foto della tua figa sai che cosa aspettarti!) e tra i tanti ce ne era uno più simpatico, o almeno sembrava così, e quindi ho deciso di iniziare a scrivergli in privato.

Dopo un po’ mi vengono fatte le domande di rito: hai skype? hai la cam? In quel momento nn avevo a disposizione né l’uno né l’altro, l’unica cosa che avevo era il cell. Il tizio ovviamente mi chiede il numero.

Ecco qualche anno fa io ho fatto un errore: ho dato il mio numero ad un idiota in chat, un certo Gigio. Non lo avessi mai fatto, sono stata tempestata di messaggi a qualunque ora del giorno e della notte, telefonate continue. Un vero inferno. L’unica cosa che ho potuto fare è stato buttare via la scheda e ricominciare con un nuovo numero.

Ci ho messo un sacco di tempo a ridare il mio nuovo numero a tutti i miei amici, non solo, anche al lavoro ho dovuto informare tutti, insomma il numero che ho adesso per me è diventato fondamentale. Ce l’hanno tutti, l’ho stampato sui biglietti da visita, è il numero attraverso il quale mi chiamano per lavorare!

Dopo quanto mi era successo con Gigio, secondo voi potevo dare il mio numero al primo che passava!?!?!? Ovviamente no! Ma mi è venuta un’idea: ho proposto al tizio che mi aveva contattato di darmi il suo numero, così lo avrei chiamato io con il privato. 

E’ successo il finimondo! Sono stata accusata di essere “il solito frocio” (parole usate da lui!) che si fingeva una ragazza. Ma sei scemo!?!?!? Ti dico che ti chiamo io! Se ero un maschio non ti avrei chiamato! Invece sono femmina e quindi non ho nessun problema a farmi sentire al telefono! Il tizio ha deciso di non limitarsi ai messaggi privati, ma ha scritto la cosa pubblicamente (se vedete il mio profilo twitter trovate lo scambio di battute).

Ora, la cosa fondamentale è questa: io non mi devo giustificare con nessuno, non devo rendere conto a nessuno, tanto meno al primo tizio che mi contatta in chat. Pensi che io sia un maschio? Cazzi tuoi! Io sono certa della mia sessualità.

Ah, comunque lui alla fine il suo numero non me lo ha dato. Ecco mi sa che quello che aveva qualcosa da nascondere era lui non io!

ps. Alla fine io e il tizio ci siamo sentiti su skype (giusto il tempo di mandarci al diavolo a vicenda!) e mi ha visto in cam (vestita!) e poi ha confermato pubblicamente che sono femmina! Ecco, così, se qualcuno di voi avesse dei dubbi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...