La prima volta

Quarta liceo. La mia compagna di banco teneva in mezzo al diario la bustina del preservativo che aveva usato per la sua prima volta; ogni volta che le cascava o che per caso il diario si apriva sulla quella pagina mi sentivo in imbarazzo. La vergogna era dovuta al fatto che io ero ancora vergine e quindi ogni volta che vedevo quella bustina mi sentivo “in ritardo” rispetto alla mia amica. Decisi di risolvere la situazione nell’unico modo possibile: perdendo la verginità.

Il caso volle che ci fu la festa di compleanno di un nostro compagno di classe; io e il festeggiato eravamo abbastanza amici, ma tra noi non c’era mai stato nulla anche perché lui all’epoca non era un bellissimo ragazzo (ora è decisamente migliorato). Abbiamo giocato a bottiglia e ho barato: ho fatto in modo che ogni volta che mi trovavo a dover girare la bottiglia questa si fermasse di fronte a lui. Ovviamente sceglievo sempre bacio.

Il giorno dopo gli ho scritto un sms e dopo qualche giorno mi ha invitato a casa sua a studiare chimica. Dal tavolo al divano il passo è stato breve. Lui era inesperto quanto me e quindi ce la siamo presa comoda: 3 mesi di baci e petting prima di arrivare alla prima vera scopata.

E’ stata di mattina, durante un’assemblea d’istituto che abbiamo marinato per andare a casa sua.  Appena siamo entrati ci siamo diretti in camera sua e abbiamo abbassato le tapparelle. Abbiamo iniziato a spogliarci, via la maglia, via i jeans e poi ci siamo distesi sul letto.

Lui aveva già il cazzo duro che spingeva contro il cotone dei boxer scuri; glieli ho sfilati e l’ho preso in mano. Solo ora, con un po’ più di esperienza, mi rendo conto di essere stata fortunata ad avere la mia prima volta con un cazzo così bello. Dritto e duro, con delle venature in rilievo che lo rendevano molto interessante (e molto piacevole).

Lui fece lo stesso con me, mi tolse il reggiseno, mi sfilò le mutandine e iniziò ad accarezzarmi la figa (all’epoca era pelosa).  Dopo poco iniziai a bagnarmi. In quei tre mesi aveva imparato bene cosa mi piaceva e quindi iniziò a masturbarmi il clitoride, dandogli tanti piccoli colpetti veloci. Quando si rese conto che ero praticamente fradicia iniziò a leccarmi. Con la lingua mi accarezzava le piccole e le grandi labbra della mia figa e con le dita giocava con il mio clitoride.

A quel punto avevo voglia di godere. Non ce la facevo più ad essere accarezzata e leccata, volevo qualcosa di più. E così ha iniziato a scoparmi con le dita. Prima uno, poi due, poi tre. Ero un lago. Alzavo il bacino cercando di far arrivare le sue dita fin in fondo, volevo sentirlo dentro e così gliel’ho chiesto. Gli ho chiesto finalmente di mettere il suo cazzo nella mia figa.

Lui non aspettava altro che io la mia decisione. Da un paio di mesi teneva una scatola di preservativi nel cassetto del comodino sperando che prima o poi mi decidessi a dargliela. Quando si è allontanato da me per prendere i preservativi mi sono sentita vuota, avevo bisogno del suo contatto fisico. Per fortuna dopo è ritornato da me, ci siamo baciati e mi ha disteso sulla schiena.

Le mie gambe era già allargate, pronte ad accoglierlo. La figa grondava di umore. Lui si è messo sopra di me, con delicatezza, poi con decisione è entrato. Il dolore? Quasi non me lo ricordo. Ero contenta. Mi sentivo finalmente grande, finalmente ero una donna.

Ho intrecciato le mie gambe dietro la sua schiena, spingendolo con tutta la mia forza dentro di me. La sua bocca era impegnata sui miei capezzoli turgidi, le mie tette erano gonfie e le mie braccia erano avvinghiate sulla sua schiena.

Non ricordo quanto è durato, ma per me è stato bellissimo. Ad essere sincera non sono venuta. O meglio sono venuta dopo. Quando lui si è alzato per andare a buttare il preservativo e a pulirsi io, che ero eccitatissima, mi sono toccata e ho avuto un bellissimo orgasmo. (Ovviamente a lui ho detto che ero venuta quando mi ha penetrata!)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...